ÓREIÐA “Óreiða”

[...] “Óreiða” esce dal nulla e crea un’esperienza antica ma attuale, semplice ma non sempliciotta, il che lo rende interessante e da approfondire" [...]