ELFSGEDROCH “Gedoemd Tot de Eeuwige Jacht”


Perché, alla fine, mica ho capito se questo album mi piace o no.

Più ci penso e meno mi avvicino ad una risposta univoca in quanto la seconda prova degli olandesi Elfsgedroch alle mie orecchie suona contraddittoria. Non che la prima fosse meglio o peggio, la band l’ho appena scoperta, ma se da un lato arranco per la loro mancanza di sintesi nella stesura delle trame musicali che sembrano, non dico allungare il brodo, ma insistitere troppo, d’altro canto rimane quel non so che di accattivante.


Gli Elfsgedroch personali lo sono ed il loro lato migliore é quell’aria sofferta che hanno i momenti più riusciti, nemmeno pochi in fin dei conti e concentrati nei primi tre/quattro brani i cui sipari espressivi permettono a “Gedoemd Tot de Eeuwige Jacht” di salvarsi sempre anche quando qualcosa inizia a non funzionare perfettamente, dandogli una comunicatività sincera, anche acustica in un frangente, con del sentimento che soprattutto durante il primo ascolto mi ha rimandato a sentori alla vecchi Drudkh o a un più generico profumo est europeo. Se invece guardo la parte finale del disco, quindi le tracce del secondo vinile o più in generale i passaggi duri, lì gli Elfsgedroch a me intrigano meno risultando non all’altezza degli inaspettati soffi vocali femminili di “Doodsklauwen Uit de Algendrab“, pur suonando pieni e corposi. Fortuna loro, questi misteriosi olandesi hanno la qualità di non essere banali, pertanto meritano gli elogi per quanto sono capaci di tenersi distante dai cliché facendo di “Gedoemd Tot de Eeuwige Jacht” un lavoro che comunque consiglierei soprattutto ai vinilisti. Guardatevi le foto dell’edizione attuale in doppio disco e capirete che le forze spese non sono quelle di chi si accontenta delle facilonerie.

Nota personale: l’indugiare parecchio (troppo) sui temi musicali delle band epiche come questa, per me rimane sempre un ostacolo, lo stesso che mi ha fatto stancare di Angantyr.

Classificazione: 3 su 5.

Diaphora Produktion / anno 2020 / tracce 5 + 2 / durata 35:30 + 15:34
DISC 1 / Door de duivel gehaald/ De vloed van 1717 / Nachtmare / Doodsklauwen uit de algendrab / Als de nacht haar mantel werpt / DISC 2 / Heggemoeder / Goedendag morgenster.