CORNIGR “Relics Of Inner War”


Non essendo un segugio da news come alcuni, solo una settimana fa mi sono accorto che nel marzo 2019 la Terratur Possession scriveva: “Cornigr was a one man band from Finland started in 2002 and ended in 2015. Relics Of Inner War was previously released by Final Agony Records. A mastered repress will be released by Terratur Possessions somewhere in time.

Somewhere in time.

Cioè il far pippare i fans con tempistiche indefinite per l’uscita, ma che traslato liberamente sul disco gli da un tocco antico pur trattandosi di musica che ha soltanto sette/otto anni. Magia del Black Metal nel quale ci si può ricavare un piccolo pezzo di storia musicale per appassionati a patto di suonare senza finzioni, confermando la mia teoria per la quale é meglio una band sciolta con un solo full significativo, piuttosto della sciorta spruzzata sulle lenzuola bianche di bucato da troppi album brutti, inutili, evitabili, scritti magari per lavoro e non per passione. Basta parlare poco e bene nella lingua del male, per essere convincerti come Cornigr.

Somewhere in time.

Che sa di evocazione dalle pieghe del tempo di un disco con uno spirito intonso amico delle sensazioni evocate dai Mayhem prima maniera, quella loro cattiveria essenziale annegata in un generale senso di morte, furore, malvagità. “Relics Of Inner War” sembra quasi a se stante essendo figlio del Black Metal e non di un periodo storico o di una filone modaiolo, disco primordiale, sincero, non perché scritto malamente o registrato peggio come tantissimi demo cult. Ha idee, animo, suona sferragliante, crea un sacca di musica dura e ben composta da un metallaro rodato nell’orbita di Vitsaus, Horna e Sargeist. Non é norvegese, svedese, finlandese, cimbro o parsi. È e basta, indimenticabile soprattutto per chi trova gusto nell’ascoltare buoni/ottimi album come questo, pezzi unici sotto vari punti di vista.

Parlare poi di quanto suona Black Metal “Relics Of Inner War” é come spiegare che l’acqua é bagnata. In questi anni di arzigogoli e supercazzole creative ci vuole sempre musica così. Ben fatta. Mirata. Essenziale.

Classificazione: 3.5 su 5.

Corpse Incense Publications / anno 2012 / tracce 8 / durata 30:43
Shroud of Satan / Baptism Below / Rotten Embrace / Death Trimorph / Brand Carrier’s Canticle / Jaws Of Time / Banished And Cast Into Fire / Discord.